Trova la tua mela
Sapore
dolce aspro
aroma
delicato aromatico
polpa
morbido croccante
Reimpostare il filtro

14/02/2020

La mela che fa la differenza

Con quale mela si prepara il classico Strudel?

Lo Strudel, il dolce dell‘Alto Adige per eccellenza, può avere gusti e aspetti differenti. Si prepara infatti con pasta sfoglia o pasta frolla e ripieni diversi, in varianti più moderne o più tradizionali. Quel che è certo, è che in Alto Adige lo Strudel di mele non manca mai. È il dolce delle feste e viene servito in ogni malga e rifugio. La ricetta? Ognuno ha la sua e la tramanda di generazione in generazione.

Il nostro consiglio per preparare uno Strudel di mele secondo le più segrete ricette dell’Alto Adige è molto semplice: scegliete le giuste varietà di mele. Devono essere dolci, avere un rapporto acido-zuccherino equilibrato e un aroma che esalti il gusto degli altri ingredienti come l'uva sultanina, i pinoli, la cannella, il limone o la vaniglia. Dalla vasta gamma delle mele altoatesine, la scelta praticamente ovvia ricade sulla Golden Delicious IGP. La Golden è la mela più prodotta in Alto Adige. Si riconosce per il suo colore giallo dorato e per la tipica “faccetta rossa”. Si sposa benissimo con la pasta frolla perché il suo aroma fruttato che ricorda il miele e le pere dà il giusto tocco di freschezza e succosità. La Golden viene raccolta in Alto Adige dall'inizio di settembre a metà ottobre.

Ma c’è anche un’altra mela perfetta per preparare lo Strudel: la Morgenduft. Questa varietà ricorda un po’ le mele della nonna, ha una polpa succosa e fresca e una buccia rossa leggermente macchiata. Dona una piacevole nota acidula al ripieno, che accompagnata al gusto dolce, offre in perfetto incontro di gusto con la pasta frolla. Questa varietà viene raccolta in Alto Adige all'inizio di ottobre.

Bastano insomma i giusti ingredienti per preparare uno strudel coi fiocchi! Seguite passo passo la nostra ricetta e… buon appetito! 

loader